I Parioli a Roma
Cronaca Ultime News

Caso delle baby prostitute: iscritta nel registro degli indagati la sedicenne

La sedicenne coinvolta nel caso delle baby prostitute è stata iscritta nel registro degli indagati: a suo carico, l’accusa di aver spinto l’amica ad accettare di intraprendere rapporti sessuali con Marco Galluzzo, uno dei clienti principali delle ragazze minorenni e probabilmente anche uno degli istigatori della prostituzione delle giovani, una sedicenne e l’altra quindicenne.

100 euro di “stipendio” e 4 grammi di cocaina, oltre al rimborso del taxi, per la ragazza che aveva accettato di avere un rapporto sessuale con Galluzzo, sul quale, insiste il gip dell’ordinanza, vi sono vari indizi che ammettono la sua colpevolezza.

L’uomo – soprannominato Bamba – non solo avrebbe intrattenuto un rapporto sessuale con le due ragazze nell’albergo sull’Aurelia, ma avrebbe anche indotto le stesse ad avere altri rapporti con altre coppie: una vera induzione alla prostituzione, che gli sarebbe costata il prezzo di 100 euro per rapporto sessuale, il rimborso del taxi, e 4-5 grammi di cocaina.

Su Marco Galluzzo detto Bamba e su Mirko Ieni pesano adesso le accuse di sfruttamento e prostituzione minorile, oltre che spaccio di droga; sulla sedicenne – una delle due minorenni coinvolte – pesa invece l’accusa di induzione alla prostituzione della sua amica, più giovane di lei di un anno. Le indagini proseguono, perché molti aspetti della vicenda rimangono ancora da chiarire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *